Droni: i migliori da comprare nel 2017

Vuoi comprare un drone, ma non sai quale modello faccia al caso tuo? Cercheremo insieme di capire come muoverci nel settore, andando a conoscere i nomi principali e le caratteristiche dei modelli più in vista sul mercato in questo 2017 secondo quanto riportato dal sito Droni Blog alla pagina http://www.droniblog.it/vendita-droni/. Partendo da una fascia di prezzo medio-alta non possiamo non chiamare in causa il DJI Phantom 4, scelta perfetta per chi cerca un oggetto di ottime prestazioni pur restando nel segmento amatoriale. Monta una fotocamera 4K/12 MP con tracciamento automatico sui soggetti che sono in movimento, inoltre ha un telecomando che arriva fino a 5 km e la sua autonomia totale è di 28 minuti. Al suo fianco possiamo suggerirti anche il Tuneec Typhoon H 4K, la miglior alternativa ai modelli DJI quando cerchiamo un modello nella fascia medio alta amatoriale. Vanta 25 minuti di autonomia, le riprese sono in 4K UHD grazie alla fotocamera CGO3 che sfrutta la panoramica a 360°. Prevede anche 6 rotte di volo pre programmate e il carrello retrattile.

Fascia di prezzo media: DJI domina la scena!

Phantom 3 è una delle più interessanti opzioni di mercato se sei alla ricerca di drone che si collochi in una fascia di prezzo economica, pur mantenendo ottimi materiali e soprattutto buona efficienza al livello di manovrabilità, autonomia e funzioni. Ha una fotocamera 2,7K/12 MP, garantisce fino a 25 minuti di autonomia totale e la possibilità di controllo del drone con Live View.

ASUS T200TA – IL FUTURO DEI TABLET TRASFORMABILI!

ASUS T200TA è nientemeno che lo splendido erede di T100, il convertibile divenuto vero e proprio successo di vendite e critica, il termine di paragone nell’ambito dei tablet 2-in-1!

Ma è ora di spingere ancora più lontano i limiti e innovare persino di più e portarsi sempre più avanti, com’è nella tradizione di ASUS.
Le origini illustri comportano grandi carichi di aspettative, certo, ma Asus T200TA non è stato concepito per imitare altri tablet: è infatti pronto a rappresentare il futuro stesso di questo genere di dispositivi.
Le caratteristiche cruciali e sorprendenti sono infatti innumerevoli: il rapporto prestazioni/prezzo senza precedenti nel settore, l’estetica elegante e inconfondibile, le features di nuova generazione, le dimensioni maggiori e tuttavia la sottigliezza sconvolgente; e, naturalmente, le specifiche hardware top.

Tutto questo è T200TA: il futuro dei tablet!

ROG G752VS E G752VM DISPONIBILI CON SSD NVME IN RAID 0

Lo spirito di Republic Of Gamers è quello di spingersi continuamente oltre i limiti e massimizzare le performance in tutti i suoi prodotti. In aggiunta ROG incoraggia i suoi acquirenti a modificare e overclockare in tutta sicurezza fornendo componenti di qualità superiore e software esclusivi.

Alcuni mesi or sono c’è stato un aggiornamento al BIOS dei laptop G752VY rendendo possibile la creazione di RAID 0, e un update per il software ROG GAMING CENTER che consente di effettuare l’overclock manuale della CPU e GPU.

Con il lancio delle ampiamente anticipate GPU con architettura Pascal di Nvidia vi farà piacere sapere che i modelli G752VS (con scheda video GTX 1070) e G752VM (con scheda video GTX 1060) sono disponibili anche con una coppia di SSD NVMe configurati in RAID 0, se vorrete scegliere questa opzione.

Un ulteriore update per ROG GAMING CENTER verrà rilasciato nelle prossime settimane. Questo aggiornamento non solo consentirà l’overclock della CPU sui modelli G752VM e G752VS ma anche quello della GPU. Quindi se siete i possessori di uno di questi due portatili preparatevi a un netto incremento della velocità a settembre!

Asus sorprende tutti con ZenBook 3 Deluxe

Doveva correggere gli errori commessi in passato e lo ha fatto in grande stile: ASUS ha presentato così sul mercato una versione completamente rivista e “migliore” dello ZenBook 3, con il lancio di un nuovo modello Deluxe. In questo modo la nutrita famiglia dei notebook premium si va ad allargare e abbraccia ZenBook 3 Deluxe. Che cosa cambia e che cosa resta invariato in questa nuova versione? Rispetto alla sua versione precedente ci troviamo di fronte a una versione meno compatta, dove restano immutati quelli che sono stati considerati come i veri punti di forza del dispositivo.

Caratteristiche tecniche dell’Asus ZenBook 3 Deluxe

Partiamo dal suo aspetto e concentriamoci sul display che è un 14 pollici NanoEdge Full HD. Presenta una cornice davvero molto sottile che gli dona un aspetto classico da notebook da 13 pollici, per intenderci. Ha un peso di solo un chilogrammo e il suo spessore arriva appena a 12.9 millimetri. La qualità è sempre altissima, già riconosciuta nel modello precedente e vanta un contrasto dichiarato a 1000:1 con copertura totale, pari al 100% dello spazio sRGB. Il vetro di protezione è Corning Gorilla Glass 5.

Asus ZenBook 3 Deluxe

Asus ZenBook 3 Deluxe

Viene aumentata la diagonale del display al fine di favorire anche una batteria che sia più capiente. Troviamo una batteria 46 Wh  al fine di poter garantire agli utenti almeno 9 ore di autonomia totali.

I Migliori SSD del 2017: Guida all’Acquisto

I dischi allo stato solido (SSD) negli ultimi anni hanno avuto un enorme diffusione sul mercato in quanto consentono di incrementare in maniera veramente notevole le performance di velocità di PC e Portatili. I dischi SSD infatti offrono numerosi vantaggi rispetto agli hard disk meccanici tradizionali, i più importanti sono:

  1. Maggiore velocità di lettura e scrittura (fino a 50 volte maggiore).
  2. Maggiore durata nel tempo (essendo basati su celle di memoria e non avento motori meccanici o dischi in rotazione) la vita degli SSD è molto superiore a quella degli hard disk che sono composti da componenti meccaniche. Gli SSD offrono anche una migliore resistenza agli urti.
  3. Assenza di rumore, il disco non ha componenti che si muovono al suo interno
  4. Minore consumo di energia (importante soprattutto per aumentare l’autonomia dei Portatili/Notebook).

Se vuoi velocizzare il tuo PC o Portatile invece di comprarne uno nuovo sosituire il tradizionale hard disk meccanico con un disco SSD è sicuramente la migliore operazione che puoi fare. In questo articoli ti parlo di quali sono i migliori SSD sul mercato nel 2017 come prestazioni e rapporto qualità/prezzo. L’unico svantaggio degli SSD infatti è che hanno prezzi un po’ più alti dei normali hard disk a parità di capacità di memoria, anche se con il passare del tempo questo divario si sta molto assottigliando e soprattutto le prestazioni sono decisamente migliori.

Cosa bisogna sapere prima di acquistare un disco SSD

Prima di decidere quale modello di disco SSD acquistare è importante che tu conosca alcuni aspetti particolari sul funzionamento di questi dispositvi di memoria. Gli SSD si basano su tecnologia NAND, che può essere LSC (single level cell), MLC (multi level cell) o TLC (triple level cell), ognuna con costi e performance differenti. Anche l’interfaccia di connessione è molto importante, potrebbe essere infatti di tipo Sata2 (fino a 3Gbps), Sata3 (fino a 6Gbps) o PCI Express (fino a 20Gbps).

Il nuovo SSD PCI-E ROG RAIDR Express, disponibile in Italia!

Finalmente è in arrivo anche sul mercato Italiano l’unità SSD RAIDR Express, marchiata Republic of Gamers e basata su interfaccia PCIe, è in grado di garantire velocità di trasferimento impressionanti – ben 830 MB/s in lettura e 810 MB/s in scrittura in modalità sequenziale, che si pone come unità ideale per gli utenti alla ricerca delle massime prestazioni.l’architettura PCIe consente di raggiungere velocità di trasferimento dati superiori al limite dei 600 MB/s garantiti dalle unità SATA III; l’eccezionale design ROG, la schermatura metallica sui due lati e l’incredibile valore MTBF (Mean Time Between Failure) di 620.000 ore, indicano che l’SSD RAIDR Express è stato costruito con cura, per garantire inoltre un’affidabilità senza paragoni. Il rigoroso testing effettuato da ASUS assicura inoltre il massimo livello di compatibilità con i sistemi. Il benchmark ROG CrystalDiskMark fornito in bundle con l’SSD permette all’utente di verificare direttamente la velocità offerta in modo continuativo dall’unità RAIDR Express.

RAIDR Express non è come le altre unità SSD; si tratta della prima e unica unità SSD PCIe al mondo in grado di offrire il supporto BIOS DuoMode. Grazie a due chip BIOS integrati, RAIDR Express dispone di un selettore hardware che permette all’utente di passare con facilità dalla modalità legacy a quella UEFI e viceversa, garantendo la massima compatibilità con tutti i PC, sia vecchi che nuovi. In modalità legacy, RAIDR Express si può utilizzare con le schede madri più datate caratterizzate da un BIOS tradizionale (non-UEFI); Il passaggio alla modalità UEFI permette di ridurre significativamente i tempi di avvio del sistema. La possibilità di scegliere la modalità più adatta al sistema correntemente utilizzato offre la massima flessibilità all’utente. Potete leggere un piccolo approfondimento ed alcune FAQ riguardo la modalità UEFI dell’SSD ROG Raidr in questo articolo.

Asus ZenFone AR in arrivo in Italia

L’Asus ZenFone AR non sarà più un sogno. Arriva infatti in Italia il gioiellino dell’azienda taiwanese, che attualmente è considerato uno dei migliori smartphone al mondo. Il cellulare porta con se due delle tecnologie più innovative che hanno saputo attirare l’attenzione anche di un colosso come Google e degli operatori telefonici come Vodafone. Da un lato la realtà aumentata e dall’altro quella virtuale. Il dispositivo, già presentato a inizio anno, è certificato per garantire l’uso con piattaforma Tango e con la realtà virtuale di Daydream. Ma vediamo da vicino quali sono le caratteristiche di questo dispositivo!

Asus ZenFone AR e le sue tre fotocamere di massima precisione

Lo staff Asus ha lavorato duramente per garantire questa doppia tecnologia al dispositivo. Non a caso hanno anche collaborato con il team di Google e al tempo stesso hanno scelto di dotare il ZenFone AR di un display amoled 2k da 5,7 pollici. E’ una scelta azzardata, moderna, che offre massima velocità nell’aggiornamento delle foto. Ad arricchire le caratteristiche tecniche del prodotto Asus sono le tre fotocamere sul lato posteriore che servono per tracciare l’ambiente e tutto ciò che ci circonda. Il sistema fotografico viene supportato da una Sony IMX318 da 23 Mpixel che ha una stabilizzazione ottica su 4 assi, da un sensore dedicato al rilevamento dei movimenti e un laser che calcola perfettamente la distanza degli oggetti che inquadriamo.

ASUS Fonepad 7 (ME372CG)

Asus con il suo Fonepad, ha voluto puntare a realizzare uno tablet che fosse funzionale, adatto per tutti i giorni. Ecco allora che arriva ASUS Fonepad 7, che a colpo d’occhio si presenta con una struttura interamente in plastica, piccolo passo indietro rispetto al passato visto che il modello precedente era in metallo. E’ disponibile sia in versione opaca che lucida che rendono accattivante il suo aspetto. Inoltre il modello è molto maneggevole, perfetto per essere un tablet da 7 pollici, ma potrebbe risultarti scomodo se cerchi uno “smartphone di dimensioni grandi”. Ma tutto è tranne che uno smartphone.

Prima di testarlo eravamo scettici in merito ad alcune caratteristiche che hanno caratterizzato il vecchio modello, compromettendone la qualità. Sarà tutto cambiato e migliorato in questo caso?

ASUS Fonepad 7 e il nuovo processore Intel Atom Z2560

Il Fonepad 7 ha un hardware che è sicuramente più potente rispetto al precedente modello: intanto troviamo il nuovo processore Intel Atom Z2560 dual core che garantisce prestazioni incredibili. Resta simile il Wi-Fi di tipo b/g/n, il Bluetooth è rimasto 3.0. La RAM è da 1 GB, con la memoria che è scesa a 8 GB, che possono però essere espandibili. Tutto questo ha un ottimo peso sulla connettività dati HSUPA che tocca quota 42.2 Mbps. Il tablet offre la possibilità di effettuare chiamate telefoniche, semplicemente avvicinando il dispositivo all’orecchio. Quando il senso re rileva la vicinanza al volto fa in modo che si spenda il display, esattamente come avviene per un cellulare.

ASUS ZenFone 3 Laser (ZC551KL)

Asus Zenfone 3 Laser è un piccolo gioiellino che è realizzato dall’azienda di Taiwan. Si tratta di un prodotto di fascia media che si presenta con una scocca metallica semplice ma pur sempre elegante. Ha due piccole bande in plastica, unico dettaglio che viene fatto con materiale differente. Si nota al primo sguardo, osservando il retro, che la fotocamera è sporgente, particolare che potrebbe far storcere il naso ad alcuni utenti. La struttura di questo smartphone è compatta, non troppo ingombrante anche se è lievemente scivoloso. Ha linee morbide e un aspetto davvero interessante. Ma vediamo quali sono le sue caratteristiche tecniche!

ASUS Zenfone 3 Laser: le caratteristiche tecniche

Asus Zenfone 3 Laser è il primo modello a offrire Snapdragon 430 octa core da 1,4 GHz, è un processore sicuramente modesto, ma svolge il suo lavoro. E’ abbinato a 2 GB di RAM, che lo aiuta a essere performante, anche se non è reattivo in tutte le occasioni. La sua memoria interna è di 32 GB ed è facilmente espandibile se si acquista una microSD venduta a parte. Offre una discreta connettività Wi-Fi b/g/n monobanda e connettività Bluetooth 4.2. In alcuni casi però abbiamo notato che i tasti touch locati nella parte inferiore sembrano essere poco sensibili.

ASUS Zenfone 2 (ZE551ML)

La famiglia di Zenfone ha saputo, in passato, già stupire il mercato grazie al suo design e alle funzionalità. Con il Zenfone 2 però ASUS vuole puntare tutto su un top di gamma che sia ancora più potente di quanto visto fare fino ad ora. A colpo d’occhio si nota che il suo aspetto richiama quanto visto fare da LG: sulla parte posteriore infatti monta una cover in plastica che viene lavorata con effetto spazzolatura. In questo modo sembra di stringere in mano un oggetto di metallo. Altro dettaglio che ci fa subito pensare a LG è la funzione di accensione e spegnimento attraverso il doppio tap sul display dello smartphone. Vediamo da vicino quali sono le caratteristiche di questo smartphone.

Che cosa ci offre l’hardware di Asus Zenfone 2

Asus Zenfone 2 dual sim si presenta con un processore Intel Atom Z3580 da 2,3 GHz; ha un supporto a 64 bit e arriva fino a 4 GB di RAM. Il processore è sicuramente molto valido per questo smartphone. Superata la sorpresa iniziale ci siamo chiesti se i 4 GB di RAM siano davvero necessari. Raramente infatti uno smartphone arriva a proporre questa capacità, poiché già se ci si ferma a 2 o 3 GB di RAM si può contare su un valido prodotto. Ma qui arriva la svolta per Asus che in questo caso ha deciso di sfruttare questi 4 GB offrendo la possibilità di supportare, a livello di memoria, numerose app che sono definite “pesanti”. Evitando così di chiuderle!