Chipset Z270, H270, B250, H110 e HM175 – Quali sono le differenze?

Assieme ai nuovi processori Intel di settima generazione Kaby Lake sono arrivati anche nuovi chipset per le schede madri. Z270, H270, B250 per i gamer, Q270 e Q250 per usi commerciali, e CM238 per i processori Xeon. Le CPU di settima generazione sono anche compatibili con la precedente generazione di chipset, ma solo se avete prima effettuato l’aggiornamento del firmware.Chipset 2

Z270

La serie Z è pensata per gli appassionati. È l’unico modello di chipset che consente di fare l’overclock e lasciare ampio spazio all’hardware: più PCI-Express, USB 3.0 e drive.

Sono disponibili 24 linee PCI-Express 3.0 connesse al PCH che consentono molteplici configurazioni di periferiche. Chi ha bisogno delle schede madri con chipset Z270? Tutti coloro che cercano il meglio del meglio evitando di fare il salto verso le costose schede madri con chipset X99 e le CPU con socket LGA2011-E.

Schede madri ROG e ROG Strix Z270:
– Maximus IX Apex
– Maximus IX Extreme
– Maximus IX Formula
– Maximus IX Code
– Maximus IX Hero
– Strix Z270E Gaming
– Strix Z270F Gaming
– Strix Z270G Gaming
– Strix Z270H Gaming
– Strix Z270I GamingChipset 3

H270

L’H270 è ideale per i giocatori che guardano dritti al sistema che hanno in mente, al quale eventualmente fare aggiunte future o upgrade, ma senza overclock o multi-GPU. La H270 offre lo stesso numero di linee PCI-Express, USB 3.0 e SATA della Z270.

Offre anche fino a 4 DIMM per la memoria, sei porte SATA e la possibilità di usare più drive M.2/U.2 PCI-Express, cosa che la B250 non offre.

Chi ha bisogno della H270? I giocatori che vogliono un sistema semplice e facile da assemblare, senza necessità di overclock e con la possibilità di poter effettuare upgrade futuri.

Schede madri ROG H270:
– ROG Strix H270F Gaming

B250

Come l’H270, anche la B250 è pensata per coloro a cui basta una singola GPU e non necessitano di overclock. Questa scheda offre qualche caratteristica in meno dell’H270 per coloro che non hanno particolari esigenze. È dotata di sei porte SATA, porte USB 3.0, ma ha solo la metà delle linee PCI-Express e supporta un solo drive M.2.
A chi è rivolta la B150? A tutti i giocatori che vogliono un sistema semplice e facile da assemblare, senza necessità di overclock o di particolari upgrade futuri.

Schede madri ROG B250:
– ROG Strix B250F Gaming

H110

Una revisione della precedente generazione, il chipset H110 è stato aggiornato per essere compatibile con le CPU Intel di settima generazione.

L’H110 è pensato per le schede madri di fascia bassa, che offre il minimo indispensabile. Non è presente un collegamento diretto con lo slot PCI-Express 3.0, sono presenti meno porte USB, e ci sono solo due slot DIMM per la memoria.

Schede madri ASUS H110:
– H110M-A
– H110M-A / M.2
– H110M-A / DP
– H110M-PLUS D3
– H110-PLUS

HM175

La serie M è dedicata ai notebook, troverete questo chipset nelle specifiche tecniche dei laptop da gioco ROG e Strix che utilizzano processori Intel di settima generazione comel’i7 7770HQ o l’i5 7300HQ. Offre un’ampia connettività PCI-Express, e porte USB, supporta fino a due drive M.2 in configurazione RAID-0 e quattro porte SATA.