Join the Republic Community Challenge arriva al PAX Australia 2016

Cosa fareste per diventare un giocatore professionsta? Molti compiono incredibili sacrifici nel cercare di raggiungere questo sogno, e se invece bastasse solamente iscriversi e mostrare le proprie abilità al PAX Australia?

In Republic Of Gamers la nostra missione è far migliorare i giocatori di qualsiasi livello. Negli ultimi mesi abbiamo reclutato in tutto il mondo giocatori di Counter Strike: Global Offensive grazie all’iniziativa “Join the Republic” Community Challenge. Il nostro scopo con questa iniziativa è dare la possibilità ai giocatore comuni di avere equipaggiamento e sponsorizzazioni necessarie a diventare dei professionisti.

Per il PAX Australia 2016, che si è tenuto agli inizi di novembre, abbiamo selezionato un team di giocatori amatoriali che si sono iscritti e hanno provato a ottenere gloria, sponsorizzazioni, e soprattutto la possibilità di rappresentare l’Australia alle Grand Final che si disputeranno al Dreamhack di Stoccolma, in Svezia a Gennaio.

Il pro australiano di CS:GO, Chad “SPUNJ” Burchill è stato scelto come capitano del team, e gli è stato assegnato un compito non facile: in tre giorni doveva scegliere i quattro giocatori più talentuosi da portare con se al Dreamhack.

Ma per scegliere i finalisti, prima doveva trovarli.

Le qualifiche

Venerdì, giorno uno. L’area dedicata alla competizione dominava lo stand di Republic Of Gamers, dove quattro postazioni dotate di ROG GL502 erano piazzate sopra un piccolo palco. Alle loro spalle una grossa TV montata a muro trasmetteva le battaglie che stava vedendo in quel momento SPUNJ. Di fronte dei display consentivano agli spettatori di vedere ciò che stessero facendo i singoli giocatori nelle battaglie individuali.PAX Australia Join The Republic 1

L’annunciatore ha spiegato le varie fasi: le battaglie saranno 1 contro 1, stile King of the Hill, con due sfide in contemporanea. Il primo a effettuare dieci uccisioni in ogni gruppo potrà mantenere il posto per un massimo di cinque turni prima di cedere il posto ad altri giocatori.

I giocatori che salgono sul palco hanno una scelta da fare: sfidare il King of the Hill oppure sfidare direttamente SPUNJ. Detronizzare il re è una cosa, ma battere il capitano è tutt’altro affare. E per molti è stato quasi impossibile fare più di qualche kill.PAX Australia Join The Republic 2

Fare il salto dai tornei di una convention al professionismo è qualcosa senza precedenti, quindi chiunque passasse sentendo che poteva vincere una sponsorizzazione professionistica e un viaggio in Svezia si è iscritto. Lo staff ha dovuto persino estendere i cordoni delle file per consentire a tutti di potersi incolonnare. Come la notizia si diffondeva, le persone cominciavano ad affollarsi per vedere le sfide.PAX Australia Join The Republic 3

Tutti i giocatori erano equiparati: ognuno ha giocato nella mappa “Aim map” con AK-47, M4 e AWP. La mappa è progettata appositamente per testare le abilità dei giocatori in 1 contro 1, il livello è una piccola arena chiusa, con delle casse dietro cui nascondersi. Bisogna muoversi dietro le coperture, ma non restare lì per sempre, chiunque può prevedere dove vi nascondiate e sparare attraverso le casse per colpirvi. I giocatori più esperti sapevano anche quando accelerare ed eliminare l’avversario a breve distanza con un colpo ben piazzato o un’arma bianca. La mappa è piccola, ma consente di effettuare intricate strategie.

Il primo giocatore in lista è stato Shaun “Insanity” Speary. È diventato subito King of the Hill per tutti e cinque i round. Nessuno poteva toccarlo, il più alto risultato ottenuto dai suoi avversari è stato di due sole uccisioni contro le sue dieci.

A metà mattinata del primo giorno, SPUNJ ha incontrato un primo vero sfidante all’altezza: una giocatrice chiama Kat. Nonostante abbia dichiarato di aver giocato silo poche ore a CS:GO, ha giocato abbastanza bene e ottenuto cinque kill. A fine battaglia l’annunciatore ha chiesto a SPUNJ cosa ne pensasse di Kat e lui ha risposto: “Penso che abbia giocato molto di più di quanto dichiarato”.PAX Australia Join The Republic 4

Nella mattinata alcune scelte cominciavano a emergere, molti giocatori preferivano l’AK-47 perché consentiva di poter fare headshot senza dover aspettare di ricaricare come per l’AWP. SPUNJ invece ha preferito passare molto tempo con l’AWP e il coltello. Non si preoccupava neppure più di tanto di effettuare difficili tiri al volo o di rimanere esposto per provare qualche particolare colpo con l’AWP.

Le battaglie sono continuate per tutta la giornata, incluso un grande fan di SPUNJ, chiamato Lockland, che ha voluto sfidare il suo eroe e un giocatore chiamato Cameron che ha ottenuto il record di uccisioni contro il capitano arrivando a sei. Per la fine della prima giornata, SPUNJ e lo staff di ROG si erano già segnati i nomi di alcuni giocatori, tra cui Shaun “Insanity” Speary e Liam “HPR” Miller.

Le battaglie continiano

Solo la prima metà del secondo giorno presentava ancora qualifiche 1 contro 1, il pomeriggio era dedicato a intervistare i potenziali finalisti. Se il primo giorno ha dato prova del tipo di talento che si poteva trovare al PAX Australia, le battaglie del sabato lo hanno confermato e i più talentuosi si sono presentati.

Quasi subito un commentatore di CS:GO chiamato Kevin ha sfidato SPUNJ uccisione dopo uccisione. La folla ha visto intensamente lo scontro punto a punto tra i due sfidanti, dal 3-3 al 5-7 quando Kevin ha ottenuto il massimo vantaggio. La furiosa battaglia si è conclusa 10-8 per SPUNJ.

Kevin ha ottenuto un incredibile risultato, e il capitano del team è stato chiaramente impressionato. Infatti SPUNJ ha offerto a Kevin una seconda opportunità. Questa volta doveva sfidare l’attuale King of the Hill, se Kevin l’avesse battuto e difeso il suo trono fino alla fine, sarebbe diventato uno dei possibili finalisti.

Ovviamente c’è riuscito! È stato un match estremamente combattuto, ma Kevin ha prevalso 10-7.PAX Australia Join The Republic 5

Nel frattempo un altro giocatore ha sfidato SPUNJ superando Kevin e riuscendo a fare ben 9 uccisioni, colui che più si è avvicinato alla vittoria in tutto il week-end.

L’annunciatore ha chiesto a SPUNJ cosa pensasse dei talenti che si sono visti il sabato. “Le abilità dei giocatori oggi erano molto buone”, ha dichiarato. “Il primo giorno erano un po’ basse, ma oggi la situazione è decisamente migliorata

A conferma di ciò, Kevin ha fatto molto bene come King of the Hill. Oltre ad aver impressionato SPUNJ e catturato il trono, lo ha mantenuto per quattro dei cinque round. Anche se la fatica lo attanagliava, ha tirato avanti. Quando è sceso dal palco era stanchissimo ma contento ed è finito sulla lista di SPUNJ.

Le interviste

Dopo una mattinata di intense battaglie è calato il silenzio all’interno della suite dove i giocatori scelti sono stati intervistati. L’atmosfera era testa. Qualche mormorio trapelava attraverso le porte dove i finalisti venivano intervistati e ripresi. Tutti dovevano stare in silenzio durante le riprese.PAX Australia Join The Republic 6

I mormorii si sono fermati quando si è aperta la porta. Il precedente intervistato è uscito ed è stato il momento di qualcun altro di entrare.

Vado io”, ha detto Shaun. “Voglio solo farla finita presto”.

Nessuno è stato squalificato in base alle proprie risposte, ma era tutto basato sulla discrezione del capitano. Non girava tutto intorno al qualificare o squalificare i giocatori, ma capire chi erano, perché volevano diventare pro, cosa significa Counter Strike per loro, e perché dovevano essere scelti.

Le interviste hanno rivelato le similitudini che univano i finalisti e le differenze che li differenziavano. Alcuni come Tom e Dale, erano motivati dall’ambizione di rappresentare l’Australia. Altri come Kevin ed Evan, volevano realizzare il loro sogno di bambini che non è mai sparito del tutto.PAX Australia Join The Republic 7

Per alcuni CS:GO significa famiglia, Marlin e Dale sono stati avviati al gioco dai loro padri, mentre Shaun giocava con il fratello.

Per Shaun, Liam e Locke, non si trattava solo di un’opportunità di diventare professionisti, ma anche la possibilità di viaggiare al di fuori dell’Australia per la prima volta nelle loro vite.

Il più sorprendente è stato forse Aidan, uno dei più giovani finalisti, per lui non importava il viaggio. Non gli importava dove si tenessero le competizioni, girava tutto attorno alle esperienze da fare e migliorare la propria carriera professionistica.PAX Australia Join The Republic 8

Una cosa era certa, per quasi tutti i finalisti SPUNJ era un modello, un giocatore australiano professionista di CS:GO che si è fatto da solo ma era con i piedi per terra. Non si fa problemi a parlare con i fan tra i match allo stand ROG o fare goffi selfie con loro.

Molti giocatori professionisti tendono ad acquisire una caratura mitologica, ma SPUNJ è diverso, è aperto a parlare di fallimento e persino di depressione. Si ricorda persino i nomi degli altri giocatori di Twitch, Twitter o match online. Giocare con lui era un sogno che diventava realtà.PAX Australia Join The Republic 9

Una lunga giornata è giunta finalmente alla fine, l’ultimo intervistato è uscito dalla stanza e lo staff delle riprese ha raccolto le proprie cose. Il giorno successivo sarà il momento della verità per i dieci finalisti. Con abilità e aspirazioni segnate, scegliere solo quattro di loro per il Team Australia non sarà affatto facile.

La battaglia finale

La mattina presto di domenica, tutti e dieci i giocatori selezionati erano pronti sul palco principale del PAX Australia. Della musica elettronica pompava nei diffusori, ma loro erano già concentratissimi con le cuffie in testa e guardando verso loro monitor, freneticamente inserendo le proprie configurazioni personalizzate o riscaldandosi con qualche partita di prova.

Delle telecamere montate sui monitor, proiettavano i loro volti, le armi e le barre della salute sul fronte del palco. Grazie a queste proiezioni il pubblico poteva vedere le loro emozioni e smorfie per successi o fallimenti.PAX Australia Join The Republic 10

SPUNJ ha selezionato cinque giocatori per il proprio team: Shaun “Insanity”, Liam “HPR”, Marlin “VoXXeR”, Evan “WastedPenguinz”, e Stu “MeatyStu”, che inizieranno la partita come anti-terroristi.

Al contempo il suo amico e analista di gioco, Pala Gilroy Sen, ha scelto: Aidan “Focus”, Locke “CoolGuy“, Dale “deoxiDE”, Kevin “KaRath”, e Tony “t0niac” per il suo team di terroristi.

A differenza delle qualifiche 1 contro 1 dove l’obiettivo era di arrivare a 10 uccisioni, nella battaglia finale 5 contro 5 sulla mappa Dust 2 non contavano solo le uccisioni. I terroristi avevano come obiettivo quello di distruggere una di due armi chimiche con dell’esplosivo C-4, mentre la squadra anti-terroristica doveva impedire che il C-4 venisse piazzato, o disinnescarlo, fino allo scadere del tempo. Vince chi arriva prima a 16 punti.

Quindi, SPUNJ, conta quale team vince la 5vs5?”, ha chiesto Pala.

No, in questa fase voglio verificare l’applicazione dei giocatori in una squadra”, ha replicato SPUNJ.PAX Australia Join The Republic 11

Questo significa che i quattro finalisti possono essere scelti sia dal team vincente che perdente. L’1 contro 1 da la misura del talento individuale. Nel 5 contro 5, la comunicazione tra i membri del team è fondamentale. Ma in questo caso nessun altro, neppure SPUNJ o Pala, potevano ascoltare le conversazioni. Non essendo nei canali di comunicazione, possono solo farsi un’idea dall’azione che vedevano sullo schermo.

Fin dall’inizio i due team erano testa a testa per punteggio di squadra, il Team SPNJ ha avuto un breve vantaggio prima che il Team Pala sia passato in vantaggio di tre punti.PAX Australia Join The Republic 12

Come il divario ha iniziato ad allargarsi, il Team SPUNJ ha cominciato a sfilacciarsi. Gli analisti hanno notato potenziali problemi di comunicazione, ma i movimenti di squadra e pessime scelte nello shop (come ignorare ripetutamente l’acquisto di armature quando c’erano abbastanza soldi), hanno confermato le loro ipotesi. Anche guardando i volti dei giocatori sui display era chiaro chi stava parlando e chi no. Nel Team Pala tutti parlavano, nel Team SPUNJ solo tre persone stavano parlando mentre gli altri due erano completamente muti e silenti.

Nel Team SPUNJ, HPR e Insanity hanno spinto parecchio per ridurre il divario sensibilmente. Ma la scarsa comunicazione del proprio team è stata deleteria. Il Team Pala invece è riuscito a passare da tre punti di vantaggio, a cinque…poi sette.

Come i terroristi hanno acquisito vantaggio, l’economia è andata a frenare ulteriormente gli anti-terroristi, rendendo l’acquisto di certe armi e equipaggiamento più difficile. Grazie al vantaggio iniziale e la miglior economia, i terroristi sono arrivati rapidamente sul punteggio di 10-5 di metà gara.PAX Australia Join The Republic 13

Nell’intervallo, SPUNJ e Pala hanno ricapitolato ciò che hanno visto. Nel Team SPUNJ, un iniziale carenza di coesione, un po’ di disillusione a metà gioco e pessime scelte negli acquisti, hanno rovinato la performance iniziale. D’altro canto, Insanity e HPR hanno giocato estremamente bene, con HPR che ha coperto appieno il ruolo di fragger tanto agognato, assieme hanno evitato un completo disastro. Nel Team Pala, l’elevata quantità di uccisioni di T0niac e le abili strategie hanno ripagato la squadra, KaRath ha intelligentemente utilizzato il suo equipaggiamento come granate fumogene per creare spazio tra se e i nemici, mentre deoxiDE ha anche lui ottenuto un eccellente risultato.

Il problema è che di questi giocatori ne dovevano essere scelti sono 4.PAX Australia Join The Republic 14

I due team si sono scambiati i ruoli e sono tornati in azione. Il Team Pala, ora anti-terroristi, hanno continuato a incrementare il loro vantaggio.

Sul 5-13, la situazione non era particolarmente buona per gli attuali terroristi. Ma proprio quando sembrava si fossero portati a casa il match, è arrivata la rimonta di Insanity, HPR, e VoXXer segnando tre punti consecutivi!

A questo punto si è svolto uno dei più incredibili round. Il Team SPUNJ controllava il sito A, ma deoxiDE è riuscito a fare due uccisioni consecutive. Gli anti-terroristi sono riusciti a prendere il controllo del sito. Erano rimasti in 3 contro 3, ma gli anti-terroristi avevano più Hit Point.PAX Australia Join The Republic 15

Il roun è completamente cambiato! Come faranno i terroristi a tornare in gara?”, ha chiesto Pala.

Non possono”, ha risposto SPUNJ.

Concediamogli il beneficio del dubbio!”, ha replicato Pala.

Hanno bisogno che gli anti-terroristi diventino avidi”, ha concluso SPUNJ.

Nonostante i dubbi di SPUNJ, Insanity ha messo a segno due uccisioni facendo fuori sia deoxiDE che Focus prima di essere ucciso. MeatyStu ha ripulito il resto. In faccia allo scetticismo generale il Team SPUNJ ha mostrato una incredibile coordinazione questa volta.

Il risultato ora era diventato 10-14 a favore del Team Pala, e sembrava possibile anche una rimonta. Il morale si è rialzato, i sorrisi sono apparsi sui loro volti, e persino i meno comunicativi del team hanno cominciato a parlare.

La battaglia è continuata e i terroristi sono riusciti a ottenere un ulteriore punto. Sfortunatamente per loro la miglior comunicazione degli anti-terroristi e il vantaggio iniziale hanno portato alla vittoria finale per 11-16 a favore del Team Pala.

Ma come SPUNJ ha menzionato prima dell’inizio della competizione, vincere non garantiva un posto tra i migliori quattro. Chi verrà scelto?

Verso la Svezia

I dieci finalisti erano in piedi dietro le loro sedie, il nervosismo si vedeva sui loro volti mentre SPUNJ saliva sul palco. Era ancora indeciso su qualcosa. Quindi uno per uno ha annunciato i loro nomi.

Insanity: scelto per la sua grandissima performance, con un’eccellente visione di gioco, posizionamento e impatto.

DeoxiDE: scelto per la sua abilità pura e le uccisioni nel Team Pala.PAX Australia Join The Republic 16

Un altro giocatore del Team Pala, T0niac, per la sua costanza nei colpi.

Ora restava da scegliere uno tra KaRath e HPR, entrambi ottimi giocatori. La scelta è stata incredibilmente difficile.

Alla fine la decisione è stata strategica: SPUNJ aveva bisogno di un cecchino. KaRath, nonostante fosse un eccellente team leader e un giocatore completo, era un rincalzo, un factotum in grado di fare un po’ di tutto, ma senza essere specializzato in un particolare ruolo. Invece HPR era il miglior cecchino tra i finalisti. Quindi la scelta è ricaduta su di lui.PAX Australia Join The Republic 17

Con i quattro membri del team decisi, gli altri giocatori sono venuti avanti, congratulandosi con i vincitori. Nonostante il visibile disappunto, erano orgogliosi di vedere i propri compagni di team venir selezionati. Sapevano che SPUNJ aveva selezionato il miglior team possibile.

Nonostante l’esperienza al PAX sia alle loro spalle, questo è solo l’inizio per il nuovo Team Australia, in poche settimane andranno in un centro di addestramento per allenarsi a essere coesi e prepararsi a sfidare le squadre favorite di Svezia e USA. La nuova squadra di SPUNJ non solo sta per ricevere la sua prima sponsorizzazione professionale, nuovo equipaggiamento, e un viaggio in Svezia, ma hanno anche l’opportunità di rappresentare l’Australia, una nazione che storicamente non è rappresentato nelle arene degli eSport.

Il Team Australia ha il suo lavoro da fare sui suoi membri, ma una cosa è sicura, con giocatori come quelli scelti da SPUNJ c’è un’eccitante percorso da intraprendere.PAX Australia Join The Republic 18